I migliori tramezzini di Venezia secondo Dissapore

Posted by

Questi sì che sono post appetitosi da scrivere!

Io A-DO-RO i tramezzini veneziani. Sono proprio paradisiaci. Tutto quel ben di Dio di farcitura contenuta da due fette di pane morbido e fresco… Solo a pensarci mi viene l’acquolina in bocca.

I tramezzini veneziani si trovano solo a Venezia. Io ho girato tutta Italia per lavoro e per diletto, e quanto intendo TUTTA è davvero TUTTA, ogni singolo capoluogo di Provincia ma no, i tramezzini buoni come quelli veneziani fuori dall’isola non si trovano!

Puoi essere fortunato e trovarne qualcuno a Padova, ma sempre rimanendo nei confini veneti.

Che felicità scoprire che per Dissapore Caterina Vianello (cognome tipicamente veneziano che depone a favore della qualità dell’indagine) ha redatto una lista con i 10 bacari di Venezia dove gustare i migliori tramezzini.

  1. Bar Alla Toletta – Dorsoduro 1191
  2. Al Canton – Dorsoduro 2842/a
  3. Birreria Forst – Calle delle Rasse 4540
  4. Al vecio Penasa – Calle delle Rasse 4585
  5. Bar Rialto (da Lollo) – San Polo 234
  6. Ai Nomboli – Calle dei Nomboli, San Polo 2717/c
  7. Bar Al Canton – Dorsoduro 2247
  8. Bar Filovia – Santa Croce 521/a
  9. Vecio Trani – Viale Garibaldi, Castello, 1582
  10. Birreria Zanon – Fondamenta Ormesini – Cannaregio 2735
  11. All’Alba – San Marco 5370
  12. Bar Perla – Via Mestrina 28, Mestre (VE)

[Consiglio di leggere l’articolo originale perché la disanima è davvero gradevole e approfondita]

Confesso che non ho ancora provato nemmeno uno dei locali in lista, e quindi mi si para davanti una bella sfida che mi piace cogliere e che porterò avanti già a partire da questo week-end.

Mi si consenta una riflessione: ogni tanto sui social spunta il solito fenomeno che posta lo scontrino del Caffè Florian dove mostra di aver pagato 80 euro un po’ di caffè e bottigliette d’acqua. Il fenomeno in questione non tiene conto (o forse non ci arriva nemmeno) dei costi fissi del locale, della vista unica di cui ha potuto godere stando seduto a bersi la tazzina (la consumazione al banco costa praticamente come quella di un qualsiasi bar gestito da cinesi nella periferia più sfigata di Cinisello Balsamo). Non tiene nemmeno conto, il fenomeno, di star vivendo un pezzo di storia e di cultura mondiale. E non sa probabilmente manco leggere, perché sul menu che viene SEMPRE consegnato i costi sono indicati in caratteri intelleggibili a chi almeno la prima elementare l’ha fatta.

Detto questo, e spero mi si scusi lo sfogo, mangiare a Venezia con poco si può e a mio avviso si deve.

Non portatevi dietro i panini molli preparati di nascosto la mattina al buffet dell’albergo.

Fermatevi un attimo in uno dei bacari che troverete sulla strada.

La stragrande maggioranza dei tramezzini costa meno di 2 euro l’uno e sono una delizia per il palato.

Con due tramezzini siete pronti a ripartire. Ma non fatelo subito, fermatevi qualche secondo in più, ascoltate il chiacchiericcio dei veneziani, le loro discussioni quotidiane, provate a immergervi nella vita di quella che è una vera Città viva, e non un parco divertimenti o una ricostruzione come a Las Vegas. Sarà un’esperienza da ricordare…

Provateci, e non rimarrete delusi.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...