Guardiamo oltre #4: I piccioni e i cocai che ci fanno sorridere

Posted by

Quel sentimento ambivalente che colpisce un po’ tutti quando si parla di colombi e gabbiani a Venezia si trasforma in amore sicuro di fronte alle vignette di Sebastiano.

I pennuti che animano le strisce di A Venessia sono irresistibili nelle loro nevrosi, nelle loro difficoltà quotidiane, nelle loro pungenti visioni della vita quotidiana veneziana.

Conosciamo meglio l’autore tramite le sue parole:

Mi chiamo Sebastiano Mandruzzato, nasco a Venezia nel lontano 1986.
Ho sempre amato disegnare, dopo essermi diplomato presso il Liceo Artistico di Venezia mi sono laureato in Disegno Industriale, allo IUAV.
Vivo intensamente gli anni ’90 a Venezia, per me anni d’oro, meno strabordanti di turismo di massa e ricchi di negozi che ora non ci sono più. Per questo ho voluto creare “A Venessia”: uno spaccato sulla vita veneziana, alla riscoperta della Venezia più autentica il cui cuore batte ancora nonostante lo stravolgimento che sta subendo in questi anni.

dal sito A Venessia

La copertina della sua seconda raccolta è perfettamente esplicativa della sua visione

I colombi fastidiosi e impertinenti e i cocai (i gabbiani) che animano le scene parlano tra loro in veneziano e, nella versione internazionale, in inglese.

Consiglio di seguire la produzione quasi quotidiana di Sebastiano sulla pagina Facebook A Venessia

Io mi diverto a cercare di cogliere ogni piccolo particolare, dagli sguardi dei protagonisti (che spesso dicono più di mille parole) a ogni singolo elemento della vignetta.

Qui sopra, per esempio, solo a una visione attenta mi sono accorta che Cupido si era scolato 6 spritz, motivo per cui il piccione si è trovato innamorato di un lampione invece che della bella piccioncina che, forse, ci sperava pure un po’ ma dal cui sguardo traspare un netto disappunto!

Comunque siamo tutti un po’ i colombi di A Venessia. Chi non si riconosce in questa situazione…?

Io che ormai sono “drogata” di questo fumetto ho fatto i salti di gioia (quasi letterali) quando ho scoperto che Sebastiano ha aperto uno store su Etsy da cui è possibile acquistare calamite e stampe delle sue scene migliori, per portare nelle nostre case un po’ del divertimento veneziano che sa trasmettere a tutti noi!

Aggiornamento del 18 marzo 2021: siete curiosi di vedere come nasce un colombo?

A Venessia è anche su Instagram.

Un grande grazie a Sebastiano: i sorrisi che ci regalano questi pennuti ci aiutano a guardare oltre!

2 comments

Rispondi a Laura Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...