Una Stazione senza edicola (ma con altri buoni servizi)

Posted by

Vedo la notizia della futura apertura di un KFC a Santa Lucia e penso alla stramba tipologia di offerta commerciale che caratterizza la stazione di Venezia. Pur essendo una delle 14 strutture gestite da Grandi Stazioni, secondo me è del tutto unica (e non solo perché è in una città unica)

Per chi sta organizzando un viaggio che prevede l’arrivo a Venezia in treno, alcuni consigli pratici proprio traendo spunto da questa unicità:

  • non ci sono edicole. L’unica è stata sostituita da un negozio di occhiali. Quindi se volete leggere qualcosa durante il viaggio ricordatevi di comprare il giornale nell’edicola-chiosco fuori dalla stazione a sinistra guardando verso il Canal Grande.
  • se avete bisogno di biglietti ACTV potete andare nel punto Venezia Unica di fronte ai binari a bassa numerazione, spesso i tempi di attesa sono inferiori a quelli dei gabbiotti all’esterno. Ricordo che se vi fermate per più di un giorno vale la pena valutare i biglietti a tempo (da 1, 2, 3 o 7 giorni), che consentono un notevole risparmio. Questi biglietti si possono acquistare anche on-line, ma avviso fin d’ora che la procedura non è esattamente lineare né semplice. Consiglio invece ai turisti seriali come me di valutare l’acquisto di una Venezia Unica card. Per i non residenti costa 50 euro, dura 5 anni e consente di caricarci sopra i titoli di viaggio a 1,50 euro (invece dei 7,50 euro del biglietto “ordinario” per i vaporetti). Inoltre la ricarica da 10 biglietti costa 14 euro.
  • i bagni della stazione sono molto ben tenuti. Vi si accede con una moneta da 1 euro e vi è un cambiamonete prima dei tornelli. Sono di fianco al binario 1.
  • quasi improponibile l’idea di lasciare la valigia al deposito bagagli (anche questo di fianco al binario 1). Nei giorni di alto afflusso c’è una coda assurda e il processo di accettazione non è dei più veloci. Sembra esistere un fantomatico servizio express che consente di saltare la coda, ma costa, a oggi 2 ottobre, 6 euro per collo consegnato. Costo che va sommato a quello di custodia del bagaglio (6 euro per le prime 5 ore, 1 euro dalla sesta alla dodicesima ora 0,50 euro per ogni ora successiva). Attenzione però all’orario! Il deposito chiude alle 23, ma la riconsegna finisce un quarto d’ora prima. Fuori dalla stazione ci sono alcuni gabbiotti che prestano lo stesso servizio, ma non li ho mai provati. Se siete di base su Mestre, il deposito di quella stazione è molto meno affollato, ma chiude addirittura alle 20.00. In caso di andata e ritorno in giornata, può valer la pena scegliere questa opzione per evitarsi ore di coda a Santa Lucia per niente.
  • tutti i treni fermano a Mestre, che è o la prima fermata, o la seconda nel caso di alcuni regionali che fermano anche a Marghera (e alcuni anche a Ospedale). Attenzione però che se dovete raggiungere Mestre e prendete il biglietto chilometrico da 1,30 euro questo è valido solo sui regionali e sui regionali veloci di Trenitalia, NON su qualsiasi altro treno.
  • gli ultimi rientri da Santa Lucia a Mestre sono poco dopo le 23, salvo nei giorni speciali (come ad esempio la sera della Festa del Redentore) quando vengono aggiunti convogli speciali.
  • nessun problema invece nella proposta di ristorazione. Gelati a go-go, pizzerie, snack, bar ovunque. Personalmente il mio preferito è il Bistrot Santa Lucia, di fronte all’Italo Club (binario 14).
  • se avete dimenticato a casa il caricabatteria del telefono (o le cuffiette, o il power-bank) potete approfittare del punto vendita Tiger di fronte ai binari. Costano molto meno qui che nei negozi di elettronica tradizionali e vanno più che bene.
  • i pochi posti a sedere si trovano nell’atrio, subito prima dell’uscita, e di fronte ai binari a numerazione alta (ma questi sono scoperti)

Notevole anche l’architettura, in stile prettamente razionalista.

Comunque, quando arrivate a Venezia in treno non dimenticate di mollare ogni pensiero prima di raggiungere l’uscita, e di stupirvi della meraviglia del Canal Grande come fosse la prima volta che ci arrivate (a maggior ragione se lo è davvero).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...